Francesco Manenti

Francesco Manenti inizia giovanissimo lo studio del pianoforte, appassionandosi poi alla composizione. Si iscrive al Conservatorio "Luca Marenzio" di Brescia dove studia composizione sotto la guida dell'insegnante Emanuela Ballio. Collaborando con diversi musicisti ed entrando a far parte di numerose band del panorama locale si specializza nella programmazione e nell'utilizzo dei sintetizzatori e delle tastiere elettroniche. Affianca lo studio professionale della batteria, approfondito da anni di collaborazione con il batterista Mattia Danesi, e sotto la guida di insegnanti come Franco Rossi ed Enrico Catena.

Frequenta abitualmente numerosi corsi e masterclass tenuti da musicisti, compositori ed artisti professionisti, tra cui ricordiamo Enrico Cosimi, Billy Cobham, Dom Famularo, Benny Greb, Bruno Santori, Nicola Tescari, Marcella Mandanici e Sue Harding. 

Tutte queste esperienze sono volte ad ampliare il proprio bagaglio di conoscenze e ad arricchire il gusto artistico personale.

 

Ha all'attivo diverse esecuzioni in realtà italiane ed internazionali, curate con il chitarrista Luca Lucini ed il violoncellista Claudio Marini; collabora inoltre con diverse compagnie teatrali locali, studi di registrazione ed insegnanti; in paritcolare ha lavorato con il Dedalo Ensemble per il Liceo Musicale "Veronica Gambara", con l'insegnante e batterista Franco Rossi collabora all'arricchimento dei programmi di alto perfezionamento dell'Accademia di Musica Moderna, e con la classe di Musica da Camera della Prof.ssa Maria Grazia Gazzola nel campo della musica contemporanea. All'interno del conservatorio diversi suoi brani sono eseguiti in sede d'esame.

Il suo stile compositivo è influenzato dai più diversi ambiti, spaziando dalla musica classica e contemporanea, alla fusion ed al progressive, con particolare attenzione alla scrittura ritmica ed alle scelte armoniche.
Come arrangiatore ha sempre curato le 
performance delle proprie band nel dettaglio e collabora con diversi studi di registrazione.